HOME » FOCUS

In questa sezione potete trovare gli aggiornamenti sulle principali novità ed eventi riguardanti la nostra associazione e la sessuologia


Albo dei sessuologi

di Fiss: pubblicazione dell'albo dei sessuologi

Albo dei sessuologi

E' stato pubblicato l’albo dei sessuologi; si tratta di un albo della federazione italiana di sessuolgia scientifica, chi è iscritto nell’albo viene riconosciuto dalla federazione come appartenente alla categoria di riferimento.In sintesi, sono previste 3 qualifiche che corrispondono ai corsi di sessuologia tenuti da tutte le scuole italiane aderenti alla Fiss:

  • Esperto in educazione sessuale.
  • Consulente sessuale.
  • Sessuologo clinico.
Consulta l'albo su:
http://www.fissonline.it/


L'emozione sessuale Antonio Imbasciati

di Psicoanalisi e neuropsicofisiologia di un'emozione negata

L'emozione sessuale Antonio Imbasciati

E' uscito l'ultimo di libro di Antonio Imbasciati.

Acquista il libro on line:

http://www.liguori.it/schedanew.asp?isbn=5393

Sulla sessualità, e sull’amore, è stato e tuttora viene scritto un mare di letteratura, da quella romanzesca, a quella poetica, a quella pornografica, a quella scientifica. In quest’ultima ci si aspetterebbe serietà e chiarezza: tutt’altro. Le scienze che si arrogano spesso esclusivamente il marchio doc della scientificità, quelle medico-biologiche, hanno produzioni tutt’altro che omogenee, ma soprattutto riduttive: genetica e biologia poco ci dicono dell’“umano”, medicina e fisiologia si limitano a dirci come funzionano gli organi genitali, o come dovrebbero; e quando qualche persona ne patisce (=paziente), più che indagarne le ragioni originarie, cercano di correggere il funzionamento degli organi, trascurando la “persona”. Anche se le neuroscienze e la psicologia sperimentale hanno ampiamente dimostrato come tutte le manifestazioni sessuali dipendano dal S.N.C., cioè dal neuropsichico, perdura l’idea a priori che la sessualità umana sia questione di organi, come il fegato o lo stomaco. D’altra parte in altre scienze, come in sociologia, in antropologia e soprattutto nelle varie scienze psicologiche, abbiamo una congerie di contributi disparati, quasi sempre settoriali, in cui spesso, con la scusa della divulgazione si slitta nella ciarlataneria reclamistica. Recentemente la letteratura psicologico-sperimentale sull’attaccamento sembra raccogliere un’integrazione tra le varie metodologie sperimentali e i rilievi clinici, soprattutto psicoanalitici. Le ipotesi teoriche della psicoanalisi sono state in questo quadro largamente riformulate. Ancor più recentemente le neuroscienze, la neuropsicoanalisi in particolare, e in generale lo studio del cervello emotivo e delle capacità relazionali sembrano permettere maggiore chiarezza. Allo stato attuale delle ricerche delle succitate, scienze la sessualità, in tutte le sue multiformi variazioni, frequenti o meno, anomale o patologiche che le si voglia dire, è l’aspetto somatico di un’emozione. Tutte le emozioni hanno manifestazioni somatiche: se, in un esempio elementare, ricordiamo come la vergogna provochi dilatazione dei capillari cutanei, ovvero rossore, con esempi più salienti possiamo considerare come la paura possa provocare collasso pressorio, o rilascio degli sfinteri, o spasmo coronarico fino all’infarto. Caratteristica dell’emozione sessuale è un più vistoso mutamento e funzionamento degli organi genitali, che alla percezione del soggetto appare, a differenza delle altre emozioni, primario rispetto alla coscienza dell’emozione stessa. Così l’eccitazione sessuale appare come fosse un riflesso organico dovuto a un qualche stimolo. Per tali ragioni, soggettive ma radicate in tutti gli esseri umani, persiste nella cultura popolare, e anche in quella sanitaria, la concezione per cui gli eventi sessuali sono considerati come funzioni naturali pertinenti ad organi, e non come effetti somatici di uno stato emotivo. Di qui l’attribuzione alle scienze mediche di ogni devianza, che viene denominata disfunzione; o patologia. Ma proprio per tali ultimi termini sorgono poi diatribe interminabili, come per esempio quella sulla omosessualità o sul transessualismo, nonché intricate questioni etiche e giuridiche. Temi di grande attualità sociali si dispiegano in tale quadro, dove spesso le scienze mediche e chirurgiche intervengono con modalità che a lungo termine possono rivelarsi per lo meno incaute. D’altra parte, proprio in quanto evento emotivo, e di grande salienza, la sessualità si interseca con le vicende interpersonali, che pur sempre governano gli eventi dell’esistenza umana, per le quali ogni cultura ha provveduto a una regolamentazione sociale: e questa è oggi in grande e discussa evoluzione. Il presente testo, raccogliendo contributi di vari autori, intende offrire un excursus su alcuni dei suddetti argomenti, considerati dal vertice della Psicologia Clinica e delle Neuroscienze. Il volume è rivolto ai sessuologi, agli psicologi, ai medici, agli assistenti sociali, agli educatori, alle ostetriche, nonché agli studenti che di tali argomenti vogliono fare oggetto di studio, ed infine anche a tutti coloro che per problemi di vario genere possono avere interesse a documentarsi.




Prof. Jean-Yves Desjardins

Prof. Jean-Yves Desjardins

Il Prof. Jean-Yves Desjardins è mancato il 22.09.2011, all’età di 80 anni, a seguito di una lunga malattia. Vogliamo ricordarlo attraverso le parole del nostro presidente.

“Ho avuto la fortuna di incontrare Jean Yves Dejardins più di venticinque anni fa e di seguire prima i suoi corsi di formazione e poi le giornate di supervisione e di aggiornamento che teneva in Italia (come in altre nazioni) due volte all’anno, fino a pochi anni fa. Mi sono domandato talvolta se la mia formazione in tal senso potesse considerarsi conclusa ma ogni volta che lo ritrovavo in un successivo incontro emergevano sempre nuovi approfondimenti, strategie e collegamenti, in una evoluzione continua delle sue teorie e applicazioni. Così gli incontri, per anni e anni sono diventati un appuntamento fisso, imperdibile, occasione di verifica delle competenze acquisite e ricerca di nuovi stimoli. Le sue teorie e le sue tecniche terapeutiche sono state per me e per molti di coloro che lo hanno seguito, uno straordinario strumento di inquadramento, valutazione e terapia delle problematiche sessuologiche che ho sempre integrato con altre conoscenze, mediche, psicologiche e sociologiche che ho acquisito nel corso del tempo. Da diversi anni, quando ne ho avuto la possibilità, ho diffuso l’”approccio sessocorporeo” cercando di suscitare l’interesse dei colleghi e operatori del campo della salute sessuale. Di certo il concetto di “salute sessuale” è sempre stato il fondamento del pensiero di Jean Yves il cui l’obbiettivo non è solo quello di risolvere le problematiche della sessualità ma di fornire una prospettiva di miglioramento e di pienezza della vita sessuale, come ha sempre fatto anche attraverso i seminari “Vivere in amore” tenuti per anni in Canada e in Europa. È inscindibile il ricordo del valore formativo degli incontri con lui dal ricordo della sua persona, del suo carattere sempre positivo e sereno, delle innumerevoli serate alla fine dei corsi, dei suoi racconti sul Montreal e della sua passione per la pesca nei laghi del Quebec dove ci ha più volte invitati e dei quali serba uno straordinario ricordo chi, tra i suoi allievi, ha risposto all’invito. Da diversi anni si è costituito l’ISI (Institut Sexocorporel International - www.sexocorporel.com) che ha tra i membri fondatori alcuni degli appartenenti “storici” del gruppo italiano, gruppo che a sua volta ha costituito l’ASI (Associazione Sessocorporea Italiana www.sessocorporeo-asi.org ). Una continuità quindi, che andrà avanti nel tempo e alla quale siamo orgogliosi di appartenere fin dalle sue origini. Jen Yves rimarrà sempre nei nostri ricordi e pensieri. Sono convinto con queste parole di interpretare i sentimenti di tante persone, penso a Jole Baldaro Verde che molti anni fa ha reso possibile con la sua lungimiranza e curiosità, il nostro incontro con lui; penso al gruppo italiano che lo ha costantemente seguito ed è rimasto in contatto con lui fino all’ultimo ( Patrizia Guerra, Giorgio Bavastro, Giuliana Bacia, Gianni Porta, Virna Bertone, Laura Scati e Chantal Schelaine, esperta traduttrice dei nostri incontri); penso a tutte le persone che in tanti anni hanno partecipato ai suoi seminari, magari anche una sola volta, e ne manterranno, ne sono certo, un vivo ricordo”.
Roberto Todella


Dal 1 al 4 Dicembre 2011 Annual Congress

di of the European Society for Sexual Medicine

Dal 1 al 4 Dicembre 2011 Annual Congress

Si è tenuto a Milano, lo scorso 1/4 dicembre 2011, il quattordicesimo congresso "of the European Society for Sexual Medicine"


Per maggiori informazioni sul Congresso, visita il sito ufficiale del congresso:
http://www.essm-congress.org/


Taormina 24-26 Maggio 2012

di II Congresso Nazionale congiunto S.I.C.- FISS

Taormina 24-26 Maggio 2012

Si è tenuto a Taormina, dal 24 al 26 Maggio 2012, il II Congresso Nazionale congiunto S.I.C. (Società italiana della contraccezione) / FISS (Federazione Italiana di Sessuologia Scientifica).

Per maggiori informazioni scarica la locandina allegata


18 Nov 2011 Festival dell'eccellenza al femminile

di Iole Baldaro Verde e Luisa Stagi

18 Nov 2011 Festival dell'eccellenza al femminile

Lo scorso 18 Novembre Iole Baldaro Verde e Luisa Stagi parteciperanno a due eventi del Festival dell'eccellenza al femminile.

Le coordinate per gli eventi sono:

Cosa resta del padre
Luisa Stagi intervista Massimo Recalcati
18 novembre ore 10, aula 2 Scienze della Formazione

L'interiorità maschile
Duccio Demetrio e Jole Baldare Verde
18 novembre ore 17, palazzo Spinola, via Garibaldi


Per maggiori informazioni visita il sito
www.eccellenzalfemminile.it

O scarica la locandina allegata





Standard per l'educazione sessuale in Europa

di Traduzione ad opera della FISS

Standard per l'educazione sessuale in Europa

In allegato il documento sugli standard europei sull’educazione sessuale tradotto dalla FISS.


Giornata Mondiale contro le Mutilazioni genitali femminili

di Roma, 6 febbraio 2012

Giornata Mondiale contro le Mutilazioni genitali femminili

Il 6 febbraio si è celebrata a Roma la Giornata Mondiale per l'eliminazione delle Mutilazioni genitali femminili, considerate una gravissima violazione del diritto fondamentale alla salute e all'integrità fisica delle donne e delle bambine. L'anniversario è stato proclamato dall'Onu nel 2003.

E' intervenuta come relatrice  Lucrezia Catania

Per maggiori informazioni scarica la locandina allegata.


Luisa Stagi è intervenuta al seminario

di Psicoanalisi e Scienze Sociali

Luisa Stagi è intervenuta al seminario

Venerdì 10 Febbraio 2012 ore 10,00

Psicoanalisi e Scienze Sociali: attualità del pensiero lacaniano.
Presso Aula Magna, Facoltà di Scienze della Formazione, Corso A. Podestà 2, Genova.

Per maggiori informazioni scarica la locandina allegata


Collaborazione CIRS - Ordine dei Medici di Genova

di Problematiche affettive e sessuali: il ruolo del medico

Collaborazione CIRS - Ordine dei Medici di Genova

Il 18 Aprile 2012, presso la Sala Convegni dell'Ordine dei Medici di Genova (Piazza della Vittoria 12/5) si è tenuto un corso di aggiornamento ECM sul tema:
 "Problematiche affettive e sessuali: il ruolo del medico."

Per maggiori informazioni scaricare il programma allegato

INDICE FOCUS


Affiliato a:

Dove trovarci...
Italia
soci in Liguria Soci in Piemonte Soci in Lombardia Soci in Toscana Soci in Lazio Soci in Campania Soci in Veneto Soci in Sardegna Soci in Friuli